Disturbi del sonno: i rimedi naturali

Disturbi d' ansia e stress (anche in vacanza)? A risentirne può essere il riposo. I disturbi del sonno sono sempre più diffusi. Possono manifestarsi con la difficoltà ad addormentarsi, oppure con un sonno frammentato che poi pesa durante il resto della giornata.

Tutti, almeno una volta, hanno affrontato una notte in bianco e ne conoscono gli effetti. Occhiaie e borse segnano il viso. E ancora: ansia, irritabilità, nervosismo, sensazione di stanchezza. Spesso quindi, dormire male è un problema che non resta sotto le coperte. 

Se gli effetti sono noti, può essere più complicato rintracciare le cause. Anche perché i disturbi del sonno colpiscono un italiano su quattro e ogni soggetto è diverso dall'altro. Ci sono però alcune costanti: disturbi d'ansia e stress non aiutano certo il riposo. Così come sarebbero da evitare sostanze quali caffeina, alcol e nicotina. I rimedi naturali per dormire bene non mancano.

Tutto parte da uno stile di vita corretto: cercate di avere orari regolari, in modo da mettere a punto il vostro orologio biologico. Fate esercizio fisico: non solo perché stancarvi vi farà bene, ma anche perché muoversi libera endorfina e migliora l'umore. Per cena, meglio un pasto leggero. Arredate la vostra camera da letto con toni riposanti ed evitate di usarla per attività stressanti: ad esempio, niente computer o tv.

La bontà del nostro riposo, quindi, si decide in buona parte durante il resto della giornata. Ci sono però alcune piante che possono contribuire a lenire i disturbi del sonno e gli stati che spesso ne sono all'origine, come tensione nervosa, irritabilità, palpitazioni, senso di oppressione toracica. Melissa e biancospino sono conosciute da tempo per le loro proprietà calmanti e sedative. Il magnesio fornisce un aiuto nei casi di stress e agitazione e, allo stesso tempo, aumenta le capacità di concentrazione. Una combinazione necessaria per chi vuole riposare bene senza però potersi mettere di rallentare i propri ritmi di studio o lavoro.