L’importanza del magnesio

Il magnesio è coinvolto in più di trecento processi enzimatici e ha un ruolo centrale nei processi energetici che coinvolgono il sistema nervoso centrale, nonché nella trasmissione degli impulsi muscolari e nervosi: il sistema nervoso e tutti i muscoli del corpo, compreso il cuore, hanno necessità di magnesio.

Il magnesio facilita l’utilizzo di alcune vitamine, come quelle del gruppo B, la vitamina C e la vitamina E inoltre favorisce l’assorbimento e il metabolismo dei minerali (calcio, fosforo, potassio ecc.).

Particolarmente importante è l’equilibrio tra calcio e magnesio: se è elevata l’assunzione di calcio (come nelle supplementazioni di questo minerale, ad esempio per prevenire o trattare l'osteoporosi) è necessario che sia sufficientemente alta anche quella di magnesio.

Ma una sua carenza cosa può comportare?

Una sua carenza può comportare problemi nella sfera nervosa come: nervosismo, agitazione, disturbi del sonno, malumore, ma anche sindrome premestruale, palpitazioni e somatizzazioni varie. Questa situazione avviene soprattutto quando il nostro organismo è soggetto a stress.

Questo perché il magnesio interviene regolando la trasmissione nervosa e degli impulsi neuromuscolari, normalizzando l'attività dell'ipotalamo (una parte del cervello che ha un ruolo centrale nel controllo delle funzioni non volontarie) e riducendo l'eccesso di adrenalina. Questo ormone in condizioni fisiologiche stimola l'organismo a reagire con l'attacco o con la fuga di fronte al pericolo, ma, con il protrarsi troppo a lungo della sensazione di minaccia, mantiene corpo e mente in uno stato continuo di allarme (e per giunta fa perdere magnesio con le urine).

Una situazione che per l'uomo moderno si verifica continuamente…

La natura ci offre una serie di alimenti ricchi di magnesio ed oltre a ciò anche la fitoterapia ci può venire in aiuto con prodotti che contengono magnesio.